X Informiamo che in questo sito sono utilizzati "cookies tecnici" necessari per ottimizzare la navigazione, ma anche "cookies di terze parti". Puoi avere maggiori dettagli e bloccare l'uso di tutti o solo di alcuni cookies, visionando l'informativa estesa (Clicca qui).
Se invece prosegui con la navigazione sul presente sito, è implicito che esprimi il consenso all'uso dei suddetti cookies Accetto.

News & Letter

Con Fior Di Risorse abbiamo ideato Sua Eccellenza. Oggi la premiazione
2010-05-08

Con Fior Di Risorse abbiamo ideato Sua Eccellenza. Oggi la premiazione

Grazie agli amici di Fior Di Risorse che ci hanno creduto subito, abbiamo ideato un premio dedicato a piccole medie aziende del Centro Italia che in diverse categorie hanno dimostrato di perseguire l'eccellenza
Per arrivare alla serata conclusiva di oggi abbiamo lavorato contattando miriadi di aziende che ci arrivavano attraverso il passa parola, gli elenchi di associazioni ed altre fonti. Selezionate quelle che sembravano più strutturate ed interessanti, abbiamo proceduto con interviste personali ai proprietari. Confesso che non tutti si sono mostrati disponibili e motivati a rendersi visibili. Con alcuni invece è stata sintonia immediata. Dal contatto a costruire opportunità il passo è breve, questa è l'anima del networking. Alla fine abbiamo scelto, ecco la cronaca dell'evento sul sito del network

Scarica il file allegato

Condividi:
Feedback - per l'evoluzione della specie manageriale
2009-12-18

Feedback - per l'evoluzione della specie manageriale

Nei mesi di novembre e dicembre 2009 abbiamo organizzato due workshop in collaborazione con Lifelike Interaction, con lo scopo di raccogliere dai manager di diverse organizzazioni (aziende private, società di servizi pubblici, cooperative) spunti per la progettazione di un simulatore comportamentale da mettere a disposizione dei capi per misurare, allenare e sviluppare la loro capacità di dare feedback efficaci ai collaboratori e sviluppare la loro performance.
Dopo il successo del primo workshopo di novembre, abbiamo replicato in dicembre per dare modo a tutti coloro che lo desideravano di partecipare, pur mantenendo alta la qualità dell'interazione. Alla fine, hanno partecipato circa 40 persone di 25 diverse organizzazioni. 

I workshop hanno confermato alcune osservazioni fatte nel corso dei nostri anni di consulenza:

  • il feedback ben costruito è fondamentale per sviluppare le capacità delle persone e indirizzare correttamente la performance
  • è un'attività insostituibile ed indelegabile del responsabile diretto
  • i capi hanno diverse difficoltà a dare feedback con lo scopo di sviluppare la persona, oscillando tra il paternalismo della pacca sulla spalla al rimprovero duro e fine a sè stesso
  • ci sono ricorrentemente situazioni ritenute critiche o per motivi legate al contesto organizzativo o per caratteristiche della persona
  • dare feedback positivi risulta ancora più difficile che darne di negativi
Siete curiosi di leggere i dettagli? In allegato la sintesi dei lavori.

Scarica il file allegato

Condividi:
Voglia di community
2009-10-01

Voglia di community

L'osservazione e la partecipazione ad esperienze che testimoniano la voglia sempre più diffusa di partecipare e di far parte di reti professionali per lo crescita professionale.
Pubblicato su HR on Line nel 2009, questo paper sottolinea l'emergere di nuove modalità di organizzazione spontanea di alcuni gruppi

Scarica il file allegato

Condividi:
Spreco dei talenti: intervista su
2009-06-18

Spreco dei talenti: intervista su "Persone & Conoscenze" n. 50

Nel convegno di Milano di oggi, Barbara Principi, HR Manager in SEW Eurodrive, ha particolarmente condiviso l'intervento di Beppe Carrella, incentrato sullo spreco dei talenti: “L’idea che i talenti siano persone sopra le righe e la convinzione che ci si debba curare solo di loro creano un errore di fondo. Tutti abbiamo talento: bisogna trovarlo e valorizzarlo. L’organizzazione è un sistema complesso: non si sa se è il fuoriclasse a rendere esemplare la squadra o se è vero l’esatto contrario. Nella mia esperienza ho visto persone in gamba in alcuni contesti e mediocri in altri. A volte è un problema di team ed è un errore pensare che basti mettere insieme persone con certe capacità per raggiungere un risultato ottimo. Penso che il team non sia la mera somma degli individui. Bisogna considerare la persona come portatrice di talento che il direttore Risorse Umane deve valorizzare”.

Scarica il file allegato

Condividi:
HR e cambiamento - il change management in un workshop a Milano
2008-11-30

HR e cambiamento - il change management in un workshop a Milano

Secondo una ricerca condotta dal Management Research Group le HR Stars sono coloro che hanno impatto sul Business, sanno anticipare i cambiamenti, sono autorevoli membri del team di executive confrontandosi con la proprietà Dalla stessa ricerca risulta che gli HR con queste caratteristiche sono una minoranza, mentre appaiono soprattutto conformisti ed inclini a mantenere lo status quo e le buone relazioni.
Sulla base di questa che può apparire una provocazione abbiamo lavorato fianco a fianco con aziende e autorevoli testimoni sul tema del ruolo della funzione Human Resources nel change management.

Dai lavori abbiamo tratto un filmato ed un articolo su HR online. Le riprese integrali sono disponibili su richiesta.

Condividi:
Piccole aziende crescono - pubblicato su
2007-07-01

Piccole aziende crescono - pubblicato su "Direzione del Personale"

Nel numero di giugno del periodico "Direzione del Personale" dell'AIDP è stato pubblicato un articolo a firma Barbara Principi sul tema delle pratiche HR nelle Piccole Medie Aziende (PMI). Il mondo delle PMI è spesso poco conosciuto, sia perchè non è visibile al grande pubblico, sia perchè soffre di problemi di rappresentanza sia nelle associazioni di categoria che negli eventi che fanno "tendenza". La mia passione per questo mondo risale alla mia esperienza già negli anni del Liceo - e tutt'ora in corso - con l'ISTAO e con il suo fondatore Giorgio Fuà, che aveva invece intuito la ricchezza del tessuto di PMI sui cui si fonda di fatto il modello economico italiano. L'evoluzione dei mercati e delle sfide ha portato queste aziende a raffinare la propria organizzazione, talora fino a diverntare quello che è stato definito il modello di "multinazionali tascabili". Mi sento orgogliosa di lavorare a fianco di queste realtà.

Scarica il file allegato

Condividi:
Il peso degli intangibili - pubblicato su Balance Score Card Review
2005-06-01

Il peso degli intangibili - pubblicato su Balance Score Card Review

Il titolo è certamente paradossale: come possono elementi inafferrabili avere un peso? Eppure nelle organizzazioni agiscono fattori del tutto invisibili che possono avere un’influenza formidabile sui risultati e quindi avere di fatto un “peso”, che si traduce anche in fattori tangibili, come i risultati economici, la capacità di produzione, gli investimenti.
L’interesse intorno a questi temi va crescendo, come si evidenzia nel proliferare di articoli in riviste manageriali, negli studi d’impresa. Nell'articolo si prende in esame un fattore specifico, il capitale umano, e si fa riferimento all'importanza delle interezioni tra persone e alle competenze "soft"

Condividi:
Pagina 5 di 5
Vai a pagina 1 2 3 4 5
MindLab - Via Salvatore Rosa, 10/c - Lissone - 20851 - Tel: +39 348 3226401
Informativa Privacy e Cookie